tante domande,perchè?

Una cosa che mi scandalizza sempre meno spesso, purtroppo, è che su un prodotto nuovo e innovativo vengano fatte tantissime domande prima dell'acquisto, come se il prodotto in partenza fosse una fregatura da stanare a tutti i costi.




Invece quando compriamo tutti i giorni prodotti di terzo o quart'ordine non ci preoccupiamo di nulla.

Ho analizzato a cuor mio la cosa e ho distinto le risposte in due categorie:

- La Monnezza ci rassicura, perchè sappiamo cos'è

- La Monnezza se dura poco l'abbiamo pagato pochissimo

bene,

posso anche essere d'accordo, ma tutto questo non si sposa con le auto ibride/elettriche, alle foto outdoor per essere green e tutto il resto.

Per essere Green dobbiamo tornare in primis a fidarci dell'Artigianato, che non è una brutta parola, è una sicurezza, è un abbraccio, è sapere che c'è ancora qualcuno al mondo che non vuole tirare bidoni e che "la Monnezza" non la vuole creare per nessuna ragione.

Veniamo al sodo e al prezzo, perchè anche di questo si deve parlare, non possiamo vendere l'artigianato come un lusso impossibile per chiunque, dobbiamo dalla parte del creatore, tornare a fare un mestiere e non pensare alla multinazionale, abbassare il profitto e aumentare il contatto con il cliente.

Il buon Dicky Fox in Jerry Magurie

"Senza amore per il prossimo... non si vende uno spillo."

Anche secondo me ;)








4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti